Da venerdì 9 a domenica 11 marzo a Napoli torna Leguminosa, un affascinante viaggio per scoprire l’universo dei legumi grazie alle esperienze, alle storie e ai prodotti della Campania, dell’Italia e del mondo. L’edizione 2018 di Leguminosa è patrocinata e sostenuta della Regione Campania, in collaborazione con “Slow Beans – Comunità Leguminosa” e con la partecipazione di Pastificio G. Di Martino, Alma Seges e Terra Orti. (leggi tutto..)

Slow Beans e Leguminosa

In occasione di Leguminosa, si riunirà a Napoli la rete nazionale di Slow Beans, la comunità leguminosa che unisce i produttori dei legumi tutelati dall’associazione in tutta Italia. Nell’ottica di una sempre maggiore convergenza di esperienze per rafforzare il messaggio di Slow Food, prende il via l’integrazione tra le due esperienze più significative che si sono sviluppate intorno al mondo dei legumi.

I produttori della rete saranno presenti in un’unica area, la Casa di Slow Beans, dove, oltre alla vendita dei prodotti, realizzeranno brevi presentazioni e conversazioni con tutti coloro che sono interessati a saperne di più su questo fantastico mondo. Durante la manifestazione Slow Beans proporrà le Fagioliadi, grazie alle quali i ristoratori della rete Slow Food della Campania potranno simpaticamente mettersi in gioco proponendo un piatto originale a base – ovviamente – di legumi.

Ai ristoratori verrà proposto di tenere in menù il piatto per almeno una settimana e, nel corso di Leguminosa, la giuria popolare decreterà il migliore. Le parole chiave di Slow Beans sono: biodiversità, sobrietà e relazioni, messaggi che troveranno ampio spazio all’interno della terza edizione di Leguminosa, sempre all’insegna dell’accoglienza e dell’ospitalità per i produttori, anche a quelli di dimensione e produzioni limitate.

Ci vediamo a Leguminosa!

Slow Food Campania e Leguminosa fanno “un pacco alla camorra”

“Facciamo un pacco alla camorra per riappropriarsi di un modo di dire nel gergo napoletano e dare una risposta ironica a quelle “fregature” che hanno sottratto al territorio prospettive di sviluppo. Facciamo un pacco alla camorra per restituire, almeno in parte, quelle fregature ricevute negli anni dalla criminalità organizzata, dalla malapolitica, dal malaffare. Facciamo un pacco alla camorra per restituire beni confiscati alla collettività, bellezza all’ambiente, valore alle tradizioni, dignità alle persone”.  LEGGI TUTTO L’ARTICOLO

Leguminosa

Leguminosa si propone come “volano” di sviluppo per un ambito al quale attualmente il mercato è ancora scarsamente interessato. L’evento sensibilizza il concetto della co-produzione e sottolinea il valore di un prodotto come i legumi, ingiustamente sottovalutati e che invece rivestono un ruolo fondamentale nella nostra alimentazione.

Obiettivo principale è aiutare a comprendere ed approfondire il legame che c’è tra consumatore, territorio, agricoltura ed ambiente. Un modo nuovo per avvicinare al consumo dei legumi e dunque ad una nuova fruizione, anche, del nostro territorio.

Scegli il tuo Legume quotidiano

 

La biodiversità italiana e internazionale dei legumi è il tema dell’evento. Proteggere la biodiversità è sempre più un imperativo di spessore internazionale; essa è, infatti, il risultato di lunghi processi evolutivi che da oltre tre miliardi di anni permettono alla vita di adattarsi al variare delle condizioni sulla terra, e costituisce il serbatoio da cui attinge l’evoluzione stessa per attuare tutte le modificazioni genetiche e morfologiche che originano nuove specie viventi.

In questi ultimi decenni i cambiamenti climatici, le catastrofi naturali, le scelte della società (spinta all’urbanizzazione, trasferimento di tecnologie), nonché le preferenze dei consumatori e dei produttori (specializzazione colturale, sostituzione degli impianti agricoli tradizionali, ecc.) hanno provocato una notevole riduzione della diversità naturale e della sua espressione genetica.